Shuangbaotai dilettantistica - essere cittadino
Shuāngbāotāi
logo Arci   logo FiWuk   logo Coni                          español
arci

antifascista, antirazzista, antisessista


sul nostro sito gemello taichi.do

contenuti © Roberta Lazzeri
grafica © arch. Marta Dituri
webmaster Lapo Luchini
xhtml e css validi

Essere cittadino: sorelle e fratelli inesistentx, una soap opera, di quelle proprio brutte
Vera Lazzeri, Associazione Shuangbaotai dilettantistica, ASD
Roberta Lazzeri, Presidente Associazione Shuangbaotai dilettantistica, ASD
con la collaborazione di:
Marleni Cabrera Celedonio, volontaria.

Dato che siamo tutti in quarantena e spero che tutti stiate bene, vi racconterò la storia di questa soap opera veramente terribile.

Dopo la via crucis dell'ultimo bollettino di giugno 2018, c’è stato un arresto, ovvero dove si andava si incontravano muri e quindi giorni e chilometri gettati invano fino a più o meno giugno 2019 dove non si sa come qualcosa ha iniziato a muoversi, i muri sembravano meno impenetrabili, gli stessi documenti venivano rifatti, venivano riconsegnati ai vari uffici competenti, che alla fine li ricevevano e emettevano una data di consegna dei documenti di identità.
Ci sono diversi uffici perché le parti interessate non sono nate nello stesso ospedale (pro memoria: tuttx sono natx in ospedali pubblici da una madre non riconosciuta da genitori domenicani con regolare carta di identità, che quando era in ospedale ovviamente visitavano).
La consegna dei documenti e la ricevuta della data è avvenuta negli ultimi tre mesi del 2019, alla fine di gennaio 2020, infine uno degli uffici richiede di espletare le ultime formalità faccia a faccia con l'interessato alla presenza di un testimone e dice in tre giorni il documento di identità, qui la parte comica, ci abbiamo creduto, e quando si è tornati per il documento dicono di no, che si deve aspettare una sentenza...

Ora questa serie tragicomica è stata interrotta da covid-19.

Torna a Bollettini